La Tuscia .com - Viterbo - Caffeina, al via la quarta edizione del Festival culturale di Viterbo dal 30 giugno al 17 luglio 2010

Home > Viterbo > Notizie

Caffeina, al via la quarta edizione del Festival culturale di Viterbo dal 30 giugno al 17 luglio 2010

Caffeina, al via la quarta edizione del Festival culturale di Viterbo dal 30 giugno al 17 luglio 2010

Trecento eventi in 18 giorni: dalla musica al teatro, dalla fotografia alla letteratura. E un'unica voce: “Meglio la misticanza che la militanza”

Tutto è pronto per la quarta edizione di Caffeina cultura. Manifestazione letteraria, ma anche teatrale, artistica, musicale che riconferma la sua anima indisciplinata con lo slogan: “Meglio la misticanza che la militanza”. Un viaggio culturale senza bussola e senza confini che riempirà le piazza di Viterbo da mercoledì 30 giugno a sabato 17 luglio. Il programma è ricco di incontri, con scrittori e personaggi del mondo della cultura scelti con la curiosità e il desiderio di scoprire idee e storie nuove, di esplorare i diversi ambiti del pensiero umano senza mappe definite e parametri codificati. Solo liberi di farsi contaminare.

“Caffeina è un viaggio senza confini in cui non esistono idee irreggimentate e parametri codificati - così lo definiscono i creatori e organizzatori Filippo Rossi e Andrea Baffo -  un luogo dove condividere idee e biblioteche, dove le differenze riprendono vita per costruire nuove storie e una coinvolgente storia collettiva”.

Caffeina 2010 rinnova il suo speciale rapporto con la città, tornando nelle piazze e nei giardini privati dei palazzi, trasformando il capoluogo della Tuscia in un salotto a cielo aperto che accoglierà in 18 giorni ben 300 eventi e oltre 200 ospiti del panorama letterario, teatrale, artistico, musicale e giornalistico.

Vi segnaliamo i principali eventi che si svolgeranno nelle nove piazze del centro storico viterbese.

LETTERATURA
Nicolai Lilin parla del libro Caduta libera, crudo e vero come già Educazione siberiana. E lo fa raccontando in prima persona la sua esperienza di diciottenne in Cecenia nelle fila dell'esercito russo. Antonio Pennacchi discute del suo romanzo storico Canale Mussolini, in corsa per il Premio Strega. Più grintosa, più lucida, più lungimirante di una ventenne, Margherita Hack dibatte del suo libro Libera scienza in libero stato, un’analisi sulla condizione della ricerca scientifica in Italia. Erri De Luca parla de Il peso della farfalla, un racconto secco, concentrato, come la montagna, come i camosci, come i montanari: in una parola, essenziale. Fulco Pratesi illustra la straordinaria storia del nostro Paese dal punto di vista naturale e paesaggistico. La raccolta di 24 racconti ne La ragazza di via Maqueda con Dacia Maraini, racchiude una galleria di ritratti femminili ambientati nella mai dimenticata Sicilia, a Roma città d’adozione dell’autrice e in Abruzzo. Nell'appuntamento intitolato Come nasce un romanzo lo scrittore milanese Andrea De Carlo rilegge alcune pagine dei suoi scritti di maggior successo. Beppino Englaro con La vita senza limiti. La morte di Eluana in uno stato di diritto, ribadisce il suo impegno affinché la libertà di cura diventi un valore collettivo. Rosa Matteucci presenta Tutta mio padre, un’ampia narrazione familiare che racconta un mondo, una città (Orvieto), e una famiglia di quelle che segnano per sempre il carattere e il destino di una persona. Mettendo a fuoco una serie di domande chiave, Mario Capanna invita a ragionare, tracciando un'agile mappa del presente e offrendo una serie di suggerimenti per affrontare i dilemmi che stanno bloccando lo sviluppo del pianeta: Per ragionare. Sessanta domande sul nostro futuro e alcune proposte. Juliette Nothomb, sorella della più famosa Amélie, ha pubblicato in Francia le ricette create appositamente per la sorella, La cucina di Amélie. Al gusto e all'originalità di tante ricette si aggiungono i ricordi e gli aneddoti dell'infanzia vissuta in giro per il mondo. Ironico, dissacrante e impietoso il ritratto dell'Italia di oggi nelle sue infinite piccolezze: Che la festa cominci, è il primo romanzo presentato da Niccolò Ammaniti. Andrea Pezzi alle prese con Fuori programma, racconto di una ricerca interiore, delle sue sfide e dei suoi metodi, delle sue conquiste e della sua felicità.

GIORNALISMO
Massimiliano Lenzi, giornalista di Annozero, affronterà i temi trattati nel suo libro C’è posto per te. Inferno, Purgatorio e Paradiso della tv italiana, con nomi e cognomi. Lucia Annunziata interviene alla presentazione del libro di Francesco Delzio La scossa. Sei proposte shock per la rinascita del Sud. Francesca Barra condurrà, dalla piazza di Caffeina, il suo programma di Radio Rai 1 raccontando Storie di donne non ordinarie. Barbara Palombelli intervista Filippo Ceccarelli e Gianni Scipione Rossi sul rapporto tra le donne e il potere. Fulvio Abbate porta in piazza Teledurruti. La tv monolocale, mentre con la sua penna pungente, Pierluigi Battista individua i germi del conformismo responsabili della cancrena del dibattito italiano. Parla, invece, di sentimenti e amore Massimo Gramellini nel il suo libro L’ultima riga delle favole. Antonio Scurati riflette sulla trasformazione della nostra società, caratterizzata da un tempo che si consuma nella frammentazione e nell'istantaneità. Gianluca Nicoletti presenta Il golem risorto. Vuoto a perdere. Vauro Senesi, con la stessa passione e con lo stesso talento con cui disegna, parla del suo lavoro La scatola dei calzini perduti. Gad Lerner,  tra biografia e reportage, parla di Scintille. Una storia di anime vagabonde. Caterina Soffici e Pietrangelo Buttafuoco si confrontano su Masculi e fimmini a margine dei libri Ma le donne no e Fimmini. Ammirarle, decifrarle, sedurle. Con informazioni sempre assolutamente originali e accattivanti Roberto Giacobbo ripercorre la misteriosa storia dei Templari. Camilla Baresani, giornalista gastronomica e autrice di Un’estate fa, interviene all’incontro/dibattito La cultura nel cibo.

TEATRO
Ospiti d’eccezione Margaret Mazzantini e Sergio Castellitto con un reading su Zorro. Un eremita sul marciapiede. Edoardo Sylos Labini attraverso Disco Risorgimento racconta la meravigliosa avventura della Repubblica Romana. Sul palco anche Simone Cristicchi, alle prese con la tragica epopea di Li Romani in Russia. Giorgio Albertazzi, come un moderno Carneade, si sdoppia e fa dialogare due filosofi storicamente determinanti come Platone a Ratzinger. Giordano Bruno Guerri nella performance teatrale di Paola Veneto La discesa infinita ispirata al libro Follia? Vita di Vincent van Gogh. Chiara Palumbo si esibisce nel monologo Il lungo viaggio di Leonardo Sciascia. Alessio Di Clemente leggerà alcuni brani, adattati da Gian Maria Cervo, tratti da Suerte, il libro di Giulio Laurenti che racconta la storia vera di Ilan Fernández, ex narcotrafficante, oggi imprenditore di successo, ideatore del brand DePutaMadre69.

MUSICA
Se i libri sono il nucleo di Caffeina, intorno c’è spazio per la musica: dal flamenco al jazz, dal pop al funk, dalla classica all’elettronica, dalle armonie del Mediterraneo, con la splendida voce di Pilar, vincitrice del Premio come Miglior Interpretazione al Festival Europeo della Canzone del Mediterraneo, alle colonne sonore di Rota e Morricone. A margine del libro Scacco a Dio, Roberto Vecchioni intrattiene il pubblico con parole e musica.

FOTOGRAFIA
La manifestazione ospiterà anche il concorso fotografico "Italia/ae: tutte le declinazioni dell'identità", organizzato in collaborazione con l'associazione fotografica Magazzino 120, per chiedersi cos'è l'Italia e chi sono gli italiani. Proveranno a rispondere i partecipanti, armati di macchina fotografica, prendendo spunto dal ricordo del centenario della prima partita giocata dalla Nazionale di calcio. Per scoprire nuove declinazioni del concetto stesso di "identità" e per celebrare i 150 anni dell’Unità del nostro Paese.

SENZA CAFFEINA
In parallelo si muoverà un vero e proprio mondo dedicato ai più piccoli: Senza Caffeina 2010. Uno spazio attivo, creativo che coinvolge bambini di tutte le età in laboratori teatrali, spettacoli, momenti di gioco, educazione alla lettura e alla narrazione. Anche per questa sezione il programma, curato e diretto da Paolo Manganiello e Chiara Palombo, si preannuncia ricchissimo.

Pubblicato il 02-07-2010

Iscriviti alla nostra newsletter!
Riceverai le ultime notizie e tutte le informazioni sui prossimi eventi della Tuscia.
Direttamente nella tua casella e-mail.

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui


idee arredamento,arredare la casa arredo bagno,ceramica sanitari,vasche da bagno mobili da giardino,arredamento giardino arredo ufficio,mobili da ufficio mobili da cucina,cucine componibili arredamento casa,soggiorni,divani camere da letto,letti,armadi

Informazioni generali
Viterbo


Abitanti: 60213
Come arrivare a Viterbo:
Da Roma, via Cassia fino al km 82; dall'autostrada del Sole, uscita al casello di Orte e raccordo per Viterbo.
Distanze:
Roma Km. 101, Firenze Km. 210, Siena Km. 165, Perugia Km. 120, Orvieto Km. 53, Mare (Tarquinia) Km. 44.



Fattoria biologica Lucciano - Civita Castellana
fattoria lucciano
Azienda agricola biologica - Allevamento e vendita di carni bio, produzione di olio d'oliva biologico. Possibilità di consegna a domicilio dei prodotti bio

azienda agricola biologica Cupidi
Fattoria didattica - Presenta i suoi percorsi didattici, al fine di promuovere e far conoscere l'agricoltura. Produzione di uova biologiche.
Festa di San Famiano

Dormire a Viterbo

» Agriturismo a Viterbo
» Bed and Breakfast a Viterbo
» Hotel Albergo a Viterbo
» Campeggio a Viterbo

Mangiare a Viterbo

» Ristorante a Viterbo
» Pizzeria a Viterbo
» Trattoria a Viterbo
» Osteria a Viterbo
» Agriturismo a Viterbo

Ultime notizie da Viterbo

» » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » » »
Tiberweb - Promozione e realizzazione siti web Viterbo