La Tuscia .com - Comune di Blera (VT - Lazio): notizie, foto, video, eventi e sagre

Home > Comuni della Tuscia >

Blera

Le origini etrusche sono ampiamente documentate dalle necropoli che sorgono intorno all'attuale abitato e che testimo­niano l'importanza e la stabilità raggiunte da quelle popolazioni, soprattutto dopo l'VIII secolo a.C. L'intera zona, legata al­l'influsso artistico e culturale di Tarquinia e Cerveteri, veniva considerata dagli Etru­schi una delle più importanti dell'Etruria meridionale. I ricordi dell'età imperiale, con Blera municipio romano, sono affidati alla via Clodia, la regina delle consolari (III secolo a.C.) le cui tracce si fanno sug­gestive nei pressi del ponte del Diavolo, a fondo valle. La dominazione romana è an­che testimoniata dai numerosi colombari, a volte monumentali, insieme a resti di co­lonne, murature e ceramiche presenti per­fino nel centro abitato. Il tutto ha le sem­bianze di un originale museo all'aperto, re­so ancora più affascinante dall'incantevole paesaggio. Il centro storico è racchiuso in­torno alla collegiata dell'Assunta, di origi­ne romanica e più volte ristrutturata, nel cui interno sono custoditi alcuni dipinti settecenteschi e una pregevole tela della fine del Cinquecento di Antonio da Bas­sano con la Vergine assunta in cielo; nella cripta (XI -XII secolo) è venerata la tomba di San Vivenzio, patrono di Blera.

La necropoli di Pian del Vescovo (a 2 km dall'abitato oltre l'antico ponte etru­sco-romano lungo la vallata del torrente Biedano) presenta un doppio ordine di tombe: le più antiche, ubicate sul pianoro (notevole quella della Sfinge), risalgono al VII secolo a.C. Le più recenti (VI-IV secolo a.C.) si dispongono, invece, lungo la rupe su vari livelli. Per l'estensione, la pregevole architettura e la ricchezza dei materiali rinvenuti, questa necropoli è la più interes­sante della zona. La necropoli la "Casetta -­il Terrone" circonda l'abitato di Blera co­me un anello lungo il versante settentriona­le della vallata del rio Canale. Tra i sepol­creti si fanno subito notare un enorme tu­mulo interamente scavato nel tufo e due tombe (una delle quali conosciuta come grotta Penta) con tracce di decorazioni.

L’intera area cimiteriale è stata utilizza­ta senza soluzione di continuità dal perio­do orientalizzante fino all'epoca romana. Nei dintorni di Blera (a circa 6 km lungo la strada per Monteromano e Civitella Cesi) si dispongono i resti di due abitati etruschi del periodo arcaico (San Giovenale). Le case, di forma rettangolare, con fondazioni a blocchi di tufo squadrato, hanno di rego­la due ambienti e sono in parte allineate lungo la stretta via. Nei dintorni la vasta necropoli etrusca del VII-V secolo a.C.


idee arredamento,arredare la casa arredo bagno,ceramica sanitari,vasche da bagno mobili da giardino,arredamento giardino arredo ufficio,mobili da ufficio mobili da cucina,cucine componibili arredamento casa,soggiorni,divani camere da letto,letti,armadi

Informazioni generali
Blera


Abitanti: 3183
Come arrivare a Blera:
Da Roma via Cassia fino a Cura di Vetralla e deviazione per Blera.
Distanze:
Viterbo Km. 23.. Roma Km. 77 Firenze Km. 239. Siena Km. 193. Perugia Km. 150. Orvieto Km. 67. Mare (Tarquinia) Km. 28.



Fattoria biologica Lucciano - Civita Castellana
fattoria lucciano
Azienda agricola biologica - Allevamento e vendita di carni bio, produzione di olio d'oliva biologico. Possibilità di consegna a domicilio dei prodotti bio

azienda agricola biologica Cupidi
Fattoria didattica - Presenta i suoi percorsi didattici, al fine di promuovere e far conoscere l'agricoltura. Produzione di uova biologiche.
Festa di San Famiano

Dormire a Blera

» Agriturismo a Blera
» Bed and Breakfast a Blera
» Hotel Albergo a Blera

Mangiare a Blera

» Ristorante a Blera

Ultime notizie da Blera

» » » »
Tiberweb - Promozione e realizzazione siti web Viterbo